alessandro dell'acqua

Alessandro Dell’Acqua, prima con il brand che portava il suo nome e ora, con il nuovo marchio n• 21, ne è una prova.

di Simona Zarulli
alessandro dell'acqua
La Campania è da sempre patria di eccellenze che vanno dalla cucina ai monumenti, dalla musica alla moda. Lo stilista d’origine napoletana Alessandro Dell’Acqua, prima con il brand che portava il suo nome e ora, con il nuovo marchio n• 21, ne è una prova.
Uscito dall’istituto d’arte Umberto Boccioni di Napoli nell’81,subito inizia a lavorare con marchi di grosso calibro come Byblos ,Gilmar ,Versace ,Iceberg…
In questo periodo Dell’Acqua si specializza nella lavorazione della maglia e nel 1995 fonda il primo marchio e presenta a Milano la collezione tutta al femminile.
Da qui un susseguirsi di incarichi prestigiosi fino ad arrivare nel 2003 all’apertura del suo primo show room negli Stati Uniti e successivamente l’apertura della boutique londinese. Nel 2010 ritorna sulle passerelle milanesi con il nuovo marchio n• 21. Il Nome del brand è legato al suo numero fortunato il 21 giorno della sua data di nascita, Dell’ Acqua da buon napoletano conserva un po’ di scaramanzia.
Diventato simbolo di tendenza e originalità il marchio numero 21 è ormai un’icona per lo star system hollywoodiano. Da Sarah Jessica Parker alle Kardashian ,
ogni donna desidera un pezzo della strepitosa collezione dello stilista che con i suoi capolavori ha reinventato il concetto di femminilità nel mondo della moda.
I suoi abiti dalle linee semplici sono un mix di sensualità ed eleganza che rivolgono sempre uno sguardo al passato, alle sue origini, alla sua città natale alla quale è fortemente legato.

Direttore editoriale

POST POPOLARI